Una nuova analisi di Policom.Online è stata pubblicata su Repubblica.it in un articolo dal titolo  Nel ‘termometro delle emozioni’ il centrodestra spinge le parole positive.

Dopo la settimana dei fatti di Macerata i leader monitorati sembrano puntare a un linguaggio che evochi maggiormente emozioni positive:

Si cerca di rassicurare l’elettorato, ma con alcune differenze significative. Questa settimana si confermano in trend delle precedenti puntate: i “campioni della gioia” sono tutti i leader del centrodestra: Giorgia Meloni e Matteo Salvini (intorno al 18% del totale dei messaggi), mentre fanalino di coda è Matteo Renzi, con una percentuale 5 punti più bassa.

Nel suscitare “fiducia” i post di Luigi Di Maio sono nettamente in testa, seguito da Meloni e da Silvio Berlusconi. Salvini è leader in “gioia”, ma ultimo sulla “fiducia” e in testa anche degli indici di “paura” e “tristezza”, seguito da vicino da Renzi e Pietro Grasso. (da Repubblica.it)

L’analisi del contenuto populista, sviluppata dall’Osservatorio della Comunicazione Politica e Pubblica dell’Università di Torino, mostra invece un trend negativo nei riferimenti populisti presenti nelle timeline Facebook per Silvio Berlusconi, Pietro Grasso e Luigi Di Maio, mentre vede in crescita (rispetto alla settimana precedente) il numero di riferimenti populisti nei post di Matteo Renzi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

(grafico ripreso da Repubblica.it)

I grafici e le tabelle presenti nell‘articolo di Repubblica sono dinamici e navigabili e consentono di esplorare per ciascun leader le emozioni comunicate e la percentuale di post populisti.

Stay tuned #Elezioni2018

Chiudi il menu